La Città di Pietra

_RMF0701

Incastonato sull’Altopiano del Poro, il villaggio rupuestre degli “Sbariati” è uno dei più pregevoli esempi di popolamento antropico in Calabria.

Nelle Grotte di Zungri la sensazione di pace è tale da riuscire a fermare il tempo.

Per un momento si può immaginare la vita dei suoi primi abitanti, in completa armonia con la natura.

L’insediamento rupestre degli Sbariati – datato intorno al IX-XII secolo – si sviluppa in circa 3.000 mq su un intero vallone che affaccia sul Fosso Malopara. Tendenzialmente è fatto risalire, nel suo insieme, all’età medievale o addirittura all’età bizantina.

Le grotte, di diversa forma e  dimensione, sono scavate nella parate arenaria, sviluppandosi su un piano o due livelli.

L’intero ambiente presenta importanti elementi antropizzati, rievocando la vita che fu dei suoi primi “abitatori”, dediti alla pastorizzia, all’agricoltura ed all’apicultura.

L’intero sito è circondato da splendide sorgenti di acqua pura e cristallina.

Ragion per cui ne “la Città di Pietra” si sviluppa un importante sistema di canalizzazione per il deflusso dell’acqua nelle vasche di raccolta.

_RMF0581 13717286_1300581866626230_5686340074159386953_o15267854_1469015669782848_9179398720150028324_n RMF_2360 _RMF0821 RMF_2467

13692630_1300581983292885_877406458252858633_n

Tappa obbligatoria – prima di visitare l’insediamento rupestre degli Sbariati – è il Museo della Civiltà Rupestre e Contadina di Zungri, testimonianza di un mondo rurale oggi quasi ormai scomparso.

Situato all’ingresso del viale che porta a la Città di Pietra, il Museo esalta le radici culturali, storiche e sociali di Zungri. Non una semplice raccolta di oggetti, ma una testimonianza tangibile del mondo contandino; dove le vari fasi del lavoro rurale ed artigiano sin intrecciano con la vita religiosa e domestica.

Un vero e proprio monumento all’oneroso lavoro dei contadini di un tempo che hanno fatto della terra la loro ragione di vita.

Museo della Civiltà Rupestre e Contadina

Museo della Civiltà Rupestre e Contadina

Museo della Civiltà Rupestre e Contadina

Museo della Civiltà Rupestre e Contadina

Museo della Civiltà Rupestre e Contadina

Museo della Civiltà Rupestre e Contadina

Museo della Civiltà Rupestre e Contadina

Museo della Civiltà Rupestre e Contadina

Grazie ai recenti lavori di riqualificazione e potenziamento del sito adottati dall’Amministrazione Comunale di Zungri, la vasta area de la Città di Pietra è ora pienamente fruibile  con percorsi pedonali, punti panoramici, aree picnic, illuminazione notturna ed una dotazione tecnologica-digitale che – attraverso la realtà virtuale – offre un’esperienza di visita unica ed irripetibile ai visitatori. 

Dopo gli ottimi risultati ottenuti – attraverso lo svolgimento di manifestazioni artistico culturali all’interno del sito archeologico – durante la stagione scorsa, diversi sono gli eventi e le attività in programma a Zungri per la stagione 2017.

La Città di Pietra by night

La Città di Pietra by night

La Città di Pietra by night

La Città di Pietra by night

A maggio, in collaborazione con l’Associazione Cosi Mali, si svolgeranno le “Invasioni Digitali”,  vero e proprio movimento per la cultura. che promuove l’applicazione al settore dei beni culturali delle nuove forme di comunicazione partecipata.

Durante la stagione estiva 2017 si svolgerà Stone2-Revisiting, seconda edizione dell’evento lo scorso anno accese i riflettori sul sito archeologico post-restauro. L’evento proporrà un interessante esperimento antropologico che porterà alcuni volontari - selezionati tra quelli che avranno inviato apposita candidatura alla pagina facebook Art Contest Upstream –  a passare 24 ore nelle medesime condizioni di chi, presumibilmente,  abitò originariamente le grotte.

Sempre nell’estate ventura, “Ambrosia-Il Cibo degli Dei” celebrerà i sapori dell’area geografica del Monte Poro. Altre importanti attività – connesse all’insediamento rupestre – riguarderanno il secondo step di piantumazione delle alberature e piante autoctone all’interno del sito archeologico (andando così a ripristinare quelle aree fortemente colpite da incendi o frane) e la segnalazione del percorso trekking  Mesiano-Zungri, con la collaborazione del C.A.I. Catanzaro. 

Per maggiori info: grottezungri.it

 

Si ringrazia per la collaborazione l’Architetto Maria Caterina PietroPaolo, Coordinatrice del Museo della Civiltà Contadina ed Insediamento Rupestre. 

Foto di Saverio Corigliano e Raffaele Montepaone