L’Antica Kaulon – Mar Jonio

A pochi metri dal Mar Jonio – nell’attuale territorio di Monasterace Marina (RC) – sorgono i resti di una delle più importanti testimonianze elleniche in Calabria: l’antica Kaulonía, polis della Magna Grecia.

La leggenda vuole che, dopo l’uccisione dell’amazzone Clete (fondatrice della città) da parte degli Achei, la città fu riedificata da Caulonunico figlio della regina sopravvissuto alla distruzione della polis – presumibilmente  tra la fine dell’VIII sec. a.C. e l’inizio del VII,  anni immediatamente successivi alla fondazione di Crotone (709-708 a.C.).

Vi è grande incertezza sulle cause che portarono all’abbandono della città, da sempre coinvolta in diverse vicissitudini dovute alla posizione di mezzo tra le antiche colonie rivali di Kroton e Lokroi.

Fonti storiche parlano di successive distruzioni da parte di Dionisio il Vecchiotiranno di Siracusa (389 a.C.), nel 280 a.C. nell’ambito della spedizione di Pirro contro i Romani ed, inoltre, nel 209 a.C., quando Kaulon fu oggetto di contesa tra Annibale e Roma.

I resti del Tempio Dorico

I resti del Tempio Dorico

Successivamente, tra il I secolo a.C. e il I d.C. i Romani impiantarono sul sito una statio – una  postazione di sosta/cambio lungo la strada che collegava Taranto e Reggio Calabria – frequentata fino agli inizi del VII secolo d. C.

Il sito archeologico fu individuato il 18 maggio del 2011 da Paolo Orsi, all’epoca Soprintendente ai Beni Archeologici della Calabria e cofondatore del Museo della Magna Grecia. Fu il famoso archeologo italiano a rinvenire, nei pressi della spiaggia di Punta Stilo, i resti del monumentale tempio dorico (datato 450 a.c.)

Come documentato nel video soprastante, nell’area archeologica dell’antica città di Kaulon sono stati ritrovati splendidi mosaici ellenistici con figure di draghi e delfini.

Il più importante è, sicuramente, il “Mosaico del Drago”, il mosaico più antico rinvenuto in Calabria.

Il Mosaico del Drago

Dopo essere stato esposto per lungo tempo nel Museo Nazionale di Reggio Calabria, è stato di recente restituito al territorio di provenienza ed oggi è conservato nel locale Museo archeologico. Si tratta di un mosaico policromo raffigurante un drago marino che costituisce la soglia di un grande ambiente, probabilmente un androceo (parte riservata agli uomini), unico esempio di mosaico di età ellenistica per tutta la Calabria archeologica.

Purtroppo, la mancanza di qualsiasi voglia protezione al sito archeologico ed i fenomeni marini ed atmosferici, hanno messo a serio rischio l’intera aerea ed il suo immenso patrimonio.

Kaulon, antica polis greca

Kaulon, antica polis greca

Kaulon in b/n

Kaulon in b/n