23 agosto 2015 - LaboArt e le Chiazzarole di Tropea rievocano i momenti della Liberazione

23 agosto 2015 – LaboArt e le Chiazzarole di Tropea rievocano i momenti della Liberazione

“Recuperare l’identità culturale e storica di Tropea”

400 anni dopo, la “Perla del Tirreno” celebra la sua Liberazione. Grazie all’impegno di alcuni cittadini tropeani rivive un emozionante momento della propria storia.

Il 23 agosto scorso – lungo le strade di Tropea – per una sera si è tornati indietro nel tempo, rievocando un evento importantissimo nella storia della cittadina.

Infatti, il 23 agosto 1615, giunse finalmente la notizia della definitiva rescissione dell’atto di vendita della città al Principe di Scilla Vincenzo Ruffo, riportando Tropea libera. 

L’importante evento è stato fortemente voluto dal comitato creatosi in occasione della manifestazione e presieduto da Dario Godano, storico ed archeologo di Tropea, “affinché si favorisca il recupero della memoria storica, il recupero di una parte considerevole delle proprie radici culturali e sociali, il rafforzamento del senso di identità e comunità”. 

All’iniziativa – patrocinata dal Comune di Tropea – hanno partecipato gli attori di LaboArt – diretti da Maria Grazia Teramo – e le “Chiazzarole di Tropea” di Marcella Romano.

A conclusione della serata, durante la tavola rotonda storica imbastita in Piazza Vittorio Veneto e moderata da Francesco Apriceno, è stato proiettato il documentario storico della Liberazione, realizzato gratuitamente da Pasquale Rizzo.

Il docu-film

#LiberiAmoTropea

Gli attori di Laboart

Gli attori di Laboart

Le Chiazzarole di Tropea

Le Chiazzarole di Tropea

23 agosto 2015

23 agosto 1615

un tuffo nel passato...

un tuffo nel passato…